Craving e disturbi da addiction

Evento formativo regionale - SITD. In ricordo di Alex Scalco.

By 8 giugno 2018

Opzioni

Sede: The Hub Hotel. Via Privata Polonia, 10, 20157 Milano
Periodo: 4-5 ottobre 2018
ID ECM: 5452-234078
Responsabile scientifico: Dr. Roberto Mollica
Curricula Faculty: Scarica pdf (mb 4,56)

Razionale
Il craving (to crave=desiderare, bramare) è uno degli elementi trasversali che caratterizzano i disturbi da addiction. Nell’ultima edizione del DSM è stato introdotto come criterio diagnostico in questo gruppo di disturbi.

I progressi neuroscientifici hanno permesso di identificarne, attraverso specifiche tecniche di neuroimaging, il meccanismo di azione evidenziando quali siano le aree cerebrali coinvolte nella sua esplicitazione e come siano coinvolti altri network funzionali condizionando, con un effetto a cascata, l’aberrazione di comportamenti, apprendimento e processi metacognitivi che esitano con la reiterazione del consumo. Queste ormai inconfutabili evidenze, presenti anche nei soggetti affetti da Gioco d’azzardo patologico, consentono di identificare il craving come elemento trigger del comportamento di consumo anche nei confronti di “non” sostanze.

La gestione clinica e terapeutica del craving e dei suoi elementi scatenanti è pertanto l’elemento centrale dei programmi di trattamento. La disponibilità di trattamenti farmacologici con effetto di compensazione del craving nei confronti di alcune sostanze (oppiacei, alcol, tabacco) permettono una facilitazione nella gestione clinica e terapeutica, ma, oltre a non essere sempre sufficienti anche in questi casi, per le altre forme di disturbo da consumo e che non hanno alternative farmacologiche è necessario adottare altre opzioni trattamentali.

L’impiego di interventi di decondizionamento da processi cognitivi aberranti può beneficiare dall’apporto terapeutico che i trattamenti di stimolazione cerebrale non invasiva, elettrica e magnetica, stanno mostrando nei confronti del rimodellamento funzionale e cognitivo nei soggetti con patologia. Oltre a questi sono ampiamente utilizzati, ma poco rendicontati, interventi che si basano su addestramento cognitivo attraverso tecniche di neurofeedback o terapie “da esposizione” che impiegano realtà virtuale. Anche gli interventi psicoterapeutici, sempre da considerare come ulteriore intervento a integrazione di quelli farmacologici ed elettrocuetici, sono in grado di sortire effetti favorevoli sul disturbo, sia erogati in modo e sedi tradizionali, di persona presso ambulatori o in ambienti protetti come le Comunità Terapeutiche, sia attraverso la loro somministrazione con supporti tecnologici, mobile o web.

Il convengo intende passare in rassegna la sicurezza e l’efficacia clinica dei vari metodi di intervento terapeutico attualmente disponibili per la gestione del craving in soggetti affetti da disturbo da uso di sostanze o comportamentale.

Obiettivo formativo nazionale ECM
Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza – profili di cura. N. 3

Destinatari del Corso
Professioni e Discipline sanitarie: Assistente Sanitario, Biologo, Chimico, Educatore Professionale, Farmacista, Infermiere, Medico Chirurgo (tutte le discipline), Psicologo, Tecnico della Riabilitazione psichiatrica.

Segreteria organizzativa e Provider ECM

LETSCOME3 S.r.l. ID ECM: 5452
Via della Bufalotta 374 – 00139 Roma
Telefono +39 06 91502790
infoecm@letscome3.it

www.letscome3.it


Evento organizzato da:
Società Italiana Tossicodipendenze
Sezione Lombarda

Coordinatori Scientifici del corso:
Dr. Roberto Mollica – Curriculum
Prof. Gabriele Zanardi – Curriculum

ISCRIZIONI ONLINE CHIUSE - SCRIVI A INFOECM@LETSCOME3.IT

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

L’iscrizione è obbligatoria e deve essere inviata alla Segreteria tramite il modulo online disponibile su questa pagina dal 24 agosto al 24 settembre 2018.

Quote di partecipazione Soci 2018 SITD:
È possibile associarsi per il 2018 alla SITD e partecipare gratuitamente al Convegno.

Non Soci SITD:
–  Euro 67* per le Professioni sanitari aderenti al programma ECM.
–  Euro 37* Altri operatori non ECM, studenti e specializzandi.

* Importi IVA compresa.

Pagamenti: le quote di iscrizione al Convegno devono pervenire a mezzo bonifico bancario, intestato a: Letscom E3 Srl; IBAN IT94T0311139240000000002281, Gruppo UBI Banca; Causale: Convegno Regionale SITD, Milano 2018. La causale e il nome/cognome del partecipante devono essere evidenziati correttamente nella ricevuta di bonifico.

Coloro che intendono partecipare come Soci SITD devo regolarizzare la loro posizione associativa sui canali SITD prima di fare richiesta di partecipazione al corso. Maggiori informazioni clicca qui 


Non saranno accettate iscrizioni pervenute fuori termine e/o con informazioni errate. Non sarà ammesso il pagamento in sede congressuale.